Era il mio cuore un’ala viva e torbida
e paurosa ala d’anelito.

Era Primavera sui campi verdi.
Azzurra era l’altezza ed era smeraldo il suolo.

Lei — quella che m’amava — morì in Primavera.
Ricordo ancora i suoi occhi di colomba in veglia.

Lei — quella che m’amava — chiuse gli occhi.
Sera.Sera di campagna, azzurra. Sera d’ali e di voli.

Lei – quella che mi amava – morì in Primavera.
E si portò la Primavera in cielo.

da “Todo el amor” (1953)